Prescrizioni, operazioni chirurgiche, trattamenti medico-estetici, macchine elettromedicali, iniezioni intradermiche, aspettative del paziente, effetti indesiderati, consenso informato…

 

Ogni giorno nell’esercizio della nostra professione ci troviamo ad affrontare numerose problematiche che molto spesso hanno risvolti legali che non possiamo ignorare, ma anzi dobbiamo conoscere molto bene ed approfondire per tutelare il nostro lavoro e, soprattutto, per salvaguardare la salute dei nostri clienti.

 

Per questo motivo abbiamo pensato ad una sezione dedicata agli Aspetti legali in Dermatologia.

L’Avv. Elena Bassan, che ringraziamo per il suo prezioso contributo, affronterà periodicamente le questioni legali inerenti alla nostra professione, cercando di dare una risposta ai nostri dubbi sui temi legali in medicina.

 

 

 

 

 

ULTIMI ARTICOLI

Ritardo nella diagnosi di melanoma e violazione del diritto di autodeterminazione del paziente

Integra un danno risarcibile alla persona l’omissione della diagnosi di un processo morboso terminale, in quanto essa nega al paziente, oltre che di essere messo nelle condizioni di scegliere “cosa fare”, nell’ambito di ciò che la scienza medica suggerisce per...

Omesso follow-up del melanoma: anche il chirurgo risponde del decesso del paziente

L’attività del medico chirurgo non può essere limitata all’intervento di cui risulta essere stato incaricato, ma deve ritenersi estesa, in coerenza con la compiutezza della sua prestazione e in relazione alla correlata esigenza di tutela della salute del paziente,...

Danni permanenti da filler: quali responsabilità per il medico?

Nelle ipotesi di lesioni colpose (ovvero di omicidio colposo) ascritte al sanitario, il giudice non può limitarsi ad assumere come corretta o meno la condotta tenuta, ma deve sviluppare il ragionamento controfattuale riferito alla specifica attività che era richiesta...

Avallo dell’omeopatia per curare un melanoma e cooperazione nell’omicidio colposo del paziente

Il medico, una volta coinvolto nel caso di un paziente a seguito di un consulto, ha l’obbligo – connaturato con la professione medica – di attivarsi a tutela della salute e della vita del paziente proponendo opzioni terapeutiche scientificamente affidabili; in...

Rimozione di tatuaggio con luce pulsata ed esercizio abusivo della professione di dermatologo

Posto che la condotta costitutiva dell’abusivo esercizio della professione consiste nel compimento di uno o più atti riservati alla attività medica, e che tale professione si può estrinsecare anche nell’utilizzo di tecniche e macchinari particolarmente invasivi...

In vigore la legge inglese che vieta botox e filler sui minorenni

Il 1° ottobre 2021 è entrato in vigore in Inghilterra il “Botulinum Toxin and Cosmetic Fillers Children Act 2021”, che reprime come reato la somministrazione di botulino e filler sui minori di 18 anni. Vediamo qui di seguito gli elementi distintivi della nuova legge...

Utilizzo off-label del farmaco e responsabilità da omesso consenso del paziente

In caso di utilizzo di un farmaco fuori protocollo, il medico è tenuto a fornire al paziente un'informazione completa ed effettiva sul trattamento sanitario e sulle sue conseguenze, con riferimento in particolare al tipo di terapia da effettuarsi e alle relative...

Quando la pubblicità informativa del medico diventa promozione commerciale (vietata) di prodotti?

L’abrogazione del divieto di svolgere pubblicità informativa per le attività libero-professionali non ha determinato il venir meno del divieto disciplinare, previsto dall’art. 57 del Codice di Deontologia Medica, di concedere avallo o patrocinio a iniziative o forme...

Informazione scientifica e convegni medici: attenzione alla privacy dei pazienti

È necessario prestare particolare attenzione a pubblicazioni, convegni o divulgazioni scientifiche di studi clinici che trattino di casi concreti, accertandosi che il paziente sia stato preventivamente informato, abbia dato il suo specifico consenso all’uso dei suoi...

Il contenzioso in dermatologia: consulenza tecnica preventiva o mediazione per definire il conflitto?

A conflitto incardinato, la scelta del procedimento da instaurare è al di fuori dalla sfera di controllo di chi lo subisce. Ciò nonostante, anche chi si difende può fare delle scelte che possono aiutare ad indirizzare il conflitto verso un esito più o meno rapido e...