Lupus eritematoso cutaneo: linee guidaIl lupus eritematoso cutaneo (CLE – Cutaneous Lupus Erythematosus) è una patologia infiammatoria cronica autoimmune, che si manifesta con sintomi quali eritemi, lesioni, ulcere, fotosensibilità e perdita di capelli. Generalmente, le lesioni determinano l’insorgenza di prurito intenso e possono evolvere in ipercheratosi, ovvero ispessimenti eccessivi dell’epidermide.

Il lupus eritematoso cutaneo può essere distinto in tre categorie, in base alla durata media delle lesioni e alla morfologia clinica:

  • il CLE cronico;
  • il CLE subacuto;
  • il CLE acuto.

Lupus eritematoso cutaneo: diagnosi, monitoraggio e trattamento. Aggiornamento delle linee guida europee

Nel 2016 sono state pubblicate le linee guida europee sulla diagnosi, sul monitoraggio e sul trattamento di questa malattia autoimmune. Scopo del lavoro, realizzato da un sottocomitato guidato dall’European Dermatology Forum (EDF) e supportato dall’European Academy of Dermatology and Venerology (EADV), è stato di tracciare delle linee guida europee per il trattamento dei pazienti affetti da Lupus eritematoso cutaneo, vista la precedente mancanza di procedure terapeutiche standardizzate. In totale, nel progetto sono stati coinvolti quindici esperti europei, che si sono mostrati tutti in accordo riguardo alle raccomandazioni terapeutiche.

L’ultimo aggiornamento delle linee guida risale a luglio 2018.


LEGGI ANCHE: Orticaria: pubblicate le nuove linee guida


La diagnosi del Lupus eritematoso cutaneo richiede un approccio specifico, basato sulla storia clinica del paziente, sui risultati di laboratorio e sulle analisi istologiche di campioni cutanei. In taluni casi, per confermare la diagnosi può essere adottato un protocollo standardizzato. Se il quadro clinico e i risultati del laboratorio non concordano, è necessario procedere con una diagnostica specifica supplementare, per valutare il coinvolgimento sistemico di altri organi.

Il monitoraggio dei pazienti con CLE dipende, invece, dall’attività delle lesioni cutanee e dagli agenti terapeutici applicati.

Shares
Share This