Curiosità

Che cos’è il peeling?

Il peeling è un metodo per eliminare gli strati cutanei più superficiali, esso può essere superficiale, medio o profondo a seconda dello spessore cutaneo che riesce ad asportare.Un peeling può essere effettuato con sostanze chimiche (soprattutto acide) o meccanicamente (con sostanze o mezzi abrasivi).
L’asportazione delle cellule cornee superficiali può risultare molto utile soprattutto quando si vuole stimolare la formazione di una nuova epidermide più liscia e vitale. Per questo motivo il peeling, viene sempre più utilizzato come terapia di ringiovanimento cutaneo.
Questo ha decretato il successo degli alfa idrossiacidi (es. l’acido glicolico), questi infatti in certe concentrazioni sono in grado di effettuare peelings poco aggressivi e dare visibili risultati positivi. Un particolare interesse stanno riscuotendo anche dei nuovi tessuti ottenuti con fibre di cellulose. Questi sfregati delicatamente sulla cute umida sono in grado di asportare le cellule morte superficiali senza danneggiare il derma. Si può fare così un peeling maccanico senza usare sostanze chimiche. Con più cautela vanno considerati i peeling profondi che vanno eseguiti solo da medici esperti per risolvere particolari problemi ad es. cicatrici o grosse rugosità.
Il grosso rischio dei peelings molto aggressivi è quello di causare la formazione di una pelle che perdendo la fine porosità e granulosità superficiale appare troppo liscia e innaturale come un foglio di plastica.

A cura di
Antonino Di Pietro
Dermatologo Plastico

Shares
Share This