Rosacea: come curarla
La rosacea è un disturbo infiammatorio cronico della pelle che colpisce soprattutto il viso ma può estendersi anche ad altre aree cutanee, come schiena e torace. Pur non trattandosi di una malattia pericolosa, può determinare un certo imbarazzo in chi ne è affetto, per le conseguenze estetiche che produce.

Sintomi e incidenza

Il disturbo si manifesta con arrossamento accompagnato da una sensazione di bruciore e di calore, avvertibile con maggiore evidenza in seguito agli sbalzi di temperatura. I capillari, inoltre possono dilatarsi, dando luogo a segni rossi e lesioni cutanee simili a quelli dell’acne.


LEGGI ANCHE: Trattamento dell’eczema atopico: le nuove linee guida


A essere soggette alla comparsa di rosacea sono in particolar modo le persone con carnagione chiara, con una maggiore incidenza tra le donne rispetto agli uomini.

Cause della Rosacea

I fattori scatentanti della rosacea possono essere di vario tipo e includono:

  • Un’alterata stimolazione delle ghiandole sebacee;
  • Disturbi nella circolazione sanguigna;
  • Predisposizione familiare;
  • Stress;
  • Infezioni.

Recenti studi hanno, inoltre, evidenziato una correlazione tra la rosacea e la crescita sulla nostra pelle del Demodex folliculorum. Si tratta di un acaro, normalmente presente sulla nostra cute, la cui quantità numerica, però, cresce a dismisura quando la qualità del sebo varia. La sovrapproduzione di questi acari infetta le ghiandole, scatenando il processo infiammatorio caratteristico della rosacea.

Come curare la rosacea

Il trattamento varia a seconda dello stato specifico del paziente. In taluni casi, si possono applicare creme che agiscono regolarizzando l’attività delle ghiandole sebacee o diminuendo la crescita dei Demodex. Le macchie provocate dalla rosacea possono anche essere trattate efficacemente con il laser, attraverso il quale si cauterizzano i capillari dilatati e i piccoli vasi sanguigni.

Come tenere a bada la rosacea

Alcuni accorgimenti da seguire nella vita di tutti i giorni aiutano a tenere sotto controllo la rosacea e a prevenirne la comparsa o il peggioramento:

  • Evitare gli sbalzi di temperatura, l’esposizione ai climi caldo-umidi e ai raggi solari, fattori che determinano una dilatazione dei capillari, aggravando lo stato infiammatorio;
  • Non consumare cibi piccanti né bevande alcoliche e optare per un’alimentazione ricca di frutta e verdure fresche;
  • Pulire adeguatamente la pelle, utilizzando prodotti delicati e asciugando il viso senza sfregamenti ma tamponandolo delicatamente con un asciugamano morbido;
  • Se non si riesce a rinunciare all’esposizione al sole, proteggere sempre la pelle con prodotti a schermo totale, da scegliere seguendo i consigli del proprio dermatologo di fiducia. È bene alternare l’esposizione ai raggi solari a momenti trascorsi all’ombra;
  • Idratare la pelle correttamente. Dall’interno, bevendo almeno due litri di acqua al giorno da affiancare possibilmente a tisane e centrifugati di frutta e verdura fresche. Dall’esterno, applicando creme e sieri con elevate proprietà idratanti, da scegliere in base ai suggerimenti del proprio dermatologo.
Shares
Share This