Il tabagismo rappresenta un fattore di rischio nella comparsa della Psoriasi e dell'Artrite Psoriasica. Il rischio, inoltre, è proporzionale al consumo accumulato
Il tabagismo rappresenta un fattore di rischio nella comparsa della Psoriasi e dell’Artrite Psoriasica. Il rischio, inoltre, è proporzionale al consumo accumulato: le probabilità di soffrire di queste patologie aumentano progressivamente man mano che crescono l’intensità e la durata del consumo di tabacco.

A suggerirlo è una revisione di studi condotta dalla Sociedad Española de Neumología y Cirugía Torácica (Separ) e pubblicato nella rivista Prevención del Tabaquismo.

Il vizio del fumo è associato a una moltitudine di effetti nocivi per l’organismo. Oltre alle patologie cardiovascolari e al cancro, fumare può condurre all’insorgenza di diverse malattie infiammatorie, come la Psoriasi, e alla comparsa di una delle sue complicazioni più frequenti, l’Artrite Psoriasica.


LEGGI ANCHE: Rischi dei tatuaggi: rilasciano nanoparticelle che possono arrivare fino ai linfonodi


Come evidenziato dagli autori della revisione, si è rilevato che “il tabacco non solo può facilitare la comparsa della Psoriasi e dell’Artrite Psoriasica, ma può anche modificare la loro evoluzione“.

I grandi fumatori che hanno fumato per lunghi periodi e che hanno consumato quotidianamente notevoli quantità di sigarette presentano un rischio maggiore di manifestare le forme più gravi di Psoriasi. Ciò vale in particolar modo per le donne, come sottolineano i ricercatori.

Abbandonare il tabagismo

Smettere di fumare“, proseguono gli autori, “è fondamentale non solo per mutare il corso della malattia, ma anche per prevenirne la comparsa. Per questo motivo, i fumatori devono ricevere informazioni chiare sui rischi del tabagismo connessi alla patologia e consigli adeguati per smettere di fumare“.

Fonte: Gacetamedia.com

Shares
Share This