Nel corso del 5° Convegno Nazionale ISPLAD, che si terrà a Milano dal 12 al 14 Aprile 2018, ci sarà un’occasione imperdibile per entrare a contatto con una delle più importanti opere della letteratura italiana. Presso lo spazio espositivo Biogena sarà possibile ammirare una copia originale de I Promessi Sposi di Alessandro Manzoni.

Il prezioso volume è l’edizione 1840, nota come “Quarantana”, contenente le splendide illustrazioni di Francesco Gonin. La Quarantana, realizzata con l’aggiunta in appendice della Storia della colonna infame, fu decisa sia per la volontà da parte dell’autore di rinnovare l’impianto stilistico e linguistico della primissima edizione dopo l’esperienza fiorentina, sia per la spinta che Manzoni ricevette da parte della seconda moglie, Teresa Borri, e dall’amico Tommaso Grossi, scrittore e poeta.

I Promessi Sposi: copia originale

L’esemplare, composto da 864 pagine numerate, è in eccellente stato conservativo ed è una delle rarissime copie originali impresse su carta “calandrata”, da cui deriva l’eccezionale freschezza all’interno.

Tra le sue pagine si possono ammirare immagini dei personaggi del romanzo storico e un frontespizio con vignetta incisa.

Convegno Nazionale ISPLAD 2018

Scheda del Volume

MANZONI ALESSANDRO (MIlano 1785 – 1873) con illustrazioni di FRANCESCO GONIN (Torino 1808 – Giaveno 1889)
I PROMESSI SPOSI STORIA MILANESE DEL SECOLO XVII SCOPERTA E RIFATTA DA ALESSANDRO MANZONI. EDIZIONE RIVEDUTA DALL’AUTORE. STORIA DELLA COLONNA INFAME INEDITA MILANO, DALLA TIPOGRAFIA GUGLIELMINI E REDAELLI, 1840
864 pagine numerate, compresi l’occhietto figurato con cartella neobarocca e immagini dei personaggi del romanzo e il frontespizio con vignetta incisa.
Ampio e pregevole corredo illustrativo. Il volume è impreziosito per la prima volta dalle illustrazioni di gusto romantico che assecondano splendidamente il testo letterario.
L’esemplare in oggetto inoltre è tra l’altro in ottimo stato conservativo e risulta essere uno di quelli rarissimi impressi su carta “calandrata”, da cui deriva l’eccezionale candore e freschezza all’interno
Cfr. PARENTI M., “Rarità bibliografiche dell’Ottocento [….], Firenze 1953-1964, Vol. I, pp. 214-221

Shares
Share This